il paese

CASSAGNA
splendido borgo medioevale
Ne, Val Graveglia (entroterra golfo del Tigullio)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Altitudine: m 462

E’ uno dei più interessanti e meglio conservati borghi della valle a struttura compatta, con archi e passaggi interni e bei tetti in ardesia.
All’inizio del paese, dal lato attualmente raggiunto dalla carrozzabile, nei pressi della cappella di San Rocco, è ancora identificabile la struttura della torre che intorno al 1930 venne abbassata e traformata in abitazione.

Un approccio ancora più suggestivo dal lato opposto del borgo si può avere percorrendo l’antico sentiero pedonale che poco dopo Nascio utilizza l’imponente ed elegante ponte settecentesco posto su una profonda forra sul rio Novelli.

Per ammirare dall’alto la struttura di Cassagna si può percorrere la strada in gran parte sterrata che da Cassagna raggiunge Statale attraversando imponenti castagneti.

In località Crocetta (deviazione in salita della sterrata) sono visibili resti evidenti dell’antica chiesa soppiantata nel 1565 dalle parrocchiali di Nascio e Statale. I ruderi possono essere raggiunti come in antico anche attraverso un sentiero che inizia dall’abitato di Cassagna.

Notizie su Cassagna si hanno dal catasto della Repubblica di Genova del 1467, pubblicato dalla studiosa Robin, relativo agli abitanti dipendenti dalla podesteria di Sestri Levante.

tratto da:A. Cabona, M. Cabona,”Alla scoperta della Val Graveglia”, Sagep